"I miei poteri potrebbero non durare, Chloe."
"È ok. Noi. Per sempre."

- Max Caulfield e Chloe Price in "Out of Time"

Chloe Elizabeth Price (nata l'11 marzo 1994) è la co-protagonista in Life is Strange. È stata la migliore amica di Max Caulfield fino al suo trasloco a Seattle, lasciando Chloe nella sua città natale di Arcadia Bay, Oregon. Hanno riacceso la loro amicizia durante gli eventi del gioco. Dopo che Max si è trasferita, Chloe è diventata la migliore amica di Rachel Amber prima che Rachel scomparve. È la figlia di William Price e Joyce Price, e la figliatra di David Madsen.

La morte di Chloe potrebbe essere il catalizzatore per sbloccare i poteri di Max e la loro giornata emozionale insieme è la chiave della storia fino alla sua conclusione.

È la protagonista giocabile in Before the Storm, il prequel agli eventi di Life is Strange.


Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni di vita[modifica | modifica sorgente]

Chloe è nata l'11 Marzo 1994 da William Price e Joyce Price ed è l'unica figlia della coppia. A un certo punto della sua infanzia ha conosciuto Max Caufield e sono diventate migliori amiche. Le due adoravano giocare ai pirati e sognavano spesso il loro futuro e le avventure che avrebbero vissuto insieme. Le due erano anche appassionate di manga e videogiochi.

Chloe aveva un gatto Bongo che morì nel 2008. Lei e Max lo seppellirono nel suo giardino. Quello stesso anno divenne una studentessa dell'Accademia Blackwell grazie a una borsa di studio.

Sempre nel 2008 la vita di Chloe cambiò per sempre. La ragazza infatti scoprì che presto i Caufield si sarebbero trasferiti a Seattle e che lei e Max sarebbero state divise. Purtroppo stava per accaderle ben di peggio.

Life is Strange: Before the Storm[modifica | modifica sorgente]

Episodio Bonus: Addio[modifica | modifica sorgente]

Chloe a tredici anni.

Max e Chloe sono nella stanza di Chloe e fanno saltare in aria delle bambole con un petardo. Chloe poi afferma che dovrebbero provare a pulire la stanza come Joyce ha chiesto loro di fare. Max tenta di buttare diversi oggetti, ma Chloe non glielo permette.

Quando Max le chiede della Blackwell, Chloe le dice a Max quanto sono meravigliose le lezioni, gli insegnanti e il laboratorio di scienze. Max le chiede degli studenti e Blackwell e Chloe diventano evasiva chiaramente infastidita da qualcosa. Se Max si spinge oltre, Chloe le dice che "odia le persone false" e le piace uscire con Max perché è "reale".

Chloe chiede a Max cos'altro vuole fare oggi. Se Max cerca di dire a Chloe che presto si trasferirà a Seattle, Chloe la interromperà rapidamente. La ragazza poi mostra a Max una vecchia cassetta audio che hanno registrato cinque anni fa. Rivela che hanno nascosto un "tesoro" e per trovarlo avranno bisogno di una mappa, un telescopio e un amuleto. Trovata la mappa, Chloe dice che andrà in garage a cercare il telescopio e Max può andare in soffitta per l'amuleto. Accettano di incontrarsi alle altalene nel cortile sul retro una volta trovati gli oggetti.

Dopo che Max ha trovato l'amuleto in soffitta, si siede davanti alla finestra e guarda Chloe, che indossa un abito da pirata e finge di essere "Capitan Barbablù". Chloe vede Max e le dice di venire in giardino. Alla fine le due scavano insieme per disseppellire il tesoro ma trovano qualcosa di diverso da quello che hanno sepolto.

Chloe e Max portano il contenitore che hanno dissotterrato nel soggiorno, lo aprono e ascoltano un messaggio che William ha registrato, dicendo che ha messo la piccola scatola che originariamente avevano seppellito nel contenitore per proteggerlo meglio. Max e Chloe cercano tra i contenuti della loro capsula del tempo, rievocando i ricordi di quando erano piccole. Chloe poi si mette a disegnare.

Se Max ha visto l'email nella stanza di Joyce e William, può riprodurre il messaggio vocale sulla segreteria telefonica e scopre che Chloe ha litigato con un'altra studentessa che la prendeva in giro, dopo che le due amiche ne parlano la bionda finisce di disegnare e mostra a Max, un suo ritratto e la castana è commossa dal fatto che Chloe l'abbia disegnata per tutto il tempo. Chloe chiede a Max di restare a cena e dice che ha "un ottimo piano per il resto del pomeriggio". Max può dire la verità sul trasferimento a Seattle o tenerla per sé.

Se Max dice la verità a Chloe, lei rivela che lo sapeva già perché, ha sentito i genitori di Max parlarne a Joyce e William. Chloe non voleva parlarne perché voleva godersi il resto del loro tempo insieme. Max o cerca di assicurare a Chloe che si terranno in contatto e faranno visita, o rivela che è preoccupata che non starà bene senza Chloe. che le dice dice: "Siamo Max e Chloe, ricordi? Stiamo sempre insieme, anche quando non lo siamo".

Se Max non dice a Chloe la verità, Max chiede a Chloe del suo piano. Discutono di costruire un covo di pirati in spiaggia e parlano con entusiasmo di quanto si divertiranno.

Chloe scopre della morte di suo padre.

In entra in casa Joyce, scortata da un poliziotto. Racconta a Chloe che William è morto in un incidente d'auto mentre Max guarda. Chloe scoppia in lacrime e cade a terra, confortata da Joyce.

Chloe, Max, Joyce e i genitori di Max partecipano al funerale di William. Chloe piange e deve anche sopportare di vedere la sua migliore amica, praticamente una sorella lasciare la città subito dopo il funerale. mentre Max ei suoi genitori lasciano il funerale per andare a Seattle.

Chloe dopo la partenza di Max.

Dopo il funerale, Chloe si reca nella sua stanza e trova il registratore sul pavimento della sua stanza. Una cassetta è già inserita al suo interno e sopra c'è una nota adesiva che dice "Mi dispiace". Il messaggio di Max varia a seconda che abbia detto o meno a Chloe la verità, ma alla fine scoppia in lacrime mentre ascolta la voce registrata di Max e abbraccia il registratore mentre si raggomitola in posizione fetale.

Da questo momento in poi, Chloe a causa della sofferenza assume un atteggiamento ribelle, andando in giro con cattivi ragazzi, assumendo droghe e scappando di casa, cominciando a frequentare la discarica della città, disprezzando sempre di più Arcadia Bay e concependo il desiderio di fuggire dalla sua città natale. Il suo temperamento emotivo ha preso forma fisica, man mano che ha gradualmente cambiato il suo aspetto esteriore assumendo uno stile punk-rock di oggi. Negli anni si è guadagnata una cattiva reputazione presso la polizia locale. A peggiorare la situazione dopo la morte di William, sua madre ha rpeso a frequentare David Madsen un uomo che Chloe ha subito disprezzato.

Episodio 1: Svegliati[modifica | modifica sorgente]

Chloe sgattaiola fuori di casa dopo il coprifuoco per andare all'Old Mill un vecchio Mulino riconvertito in un club punk. Da una carta d'identità falsa al buttafuori, ma lui sa che è minorenne e getta a terra la carta d'identità falsa, rifiutandosi di farla entrare.

A questo punto c'è la prima sfida dialettica del gioco: Chloe deve convincere il buttafuori a farla entrare:

Chloe convince il buttafuori[modifica | modifica sorgente]

Chloe chiede al buttafuori se ricorda com'era essere un adolescente, affermando con fervore che vuole solo vedere la band. Il buttafuori chiede sarcasticamente se è passata l'ora di andare a letto. I due continueranno a scambiarsi insulti e, se Chloe vince, il buttafuori le chiederà se pensa davvero di poterlo prendere, anche se avesse un coltello o una pistola. Chloe risponde con "Potresti avere un lanciafiamme, un esercito di robot ninja e un fottuto drago al guinzaglio lì dentro, e io ti prenderei comunque a calci in culo". Il buttafuori si arrende e la lascia entrare, rendendosi conto che può prendersi cura di se stessa (poiché uno dei motivi per cui non l'ha lasciata entrare è che aveva paura che non sarebbe stata al sicuro nel club).

Chloe non convince il buttafuori[modifica | modifica sorgente]

Chloe passa dal retro e s'intrufola arrampicandosi.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.